Kinder Projekte, progetti per bambini del Coordinamento
previous arrow
next arrow
Slider

Al Presidente del Comites della Circoscrizione consolare di Francoforte sul Meno Cav. Stefano Lobello

Invito alle associazioni, enti ed istituzioni che si rivolgono agli italiani

Da anni osserviamo il progressivo ridursi dei luoghi, in cui la comunità italiana poteva ritrovarsi. In essi si aveva l’opportunità di dare vita a progetti ed attività rivolte agli italiani residenti a Francoforte o semplicemente di stare insieme e rievocare quella storia comune che rinsalda i legami tra connazionali e rende loro desiderabile dare un contributo collettivo alla società locale. Senza nulla togliere al valore delle iniziative singole degli italiani impegnati in diversi campi di attività, pensiamo però di avere un di più da offrire alla società civile, se la nostra azione è coordinata, condivisa e supportata da tutte le organizzazioni, che si ripromettono di sostenere gli italiani nella vita in Germania. Conosciamo la storia e l’entroterra culturale della nostra emigrazione, ma anche la disponibilità di aiuti ed offerte delle istituzioni locali a tutti coloro che ne hanno bisogno per avere pari opportunità di crescita sociale e personale : saremmo quindi in grado di offrire la necessaria mediazione, se non avessimo grande difficoltà ad incontrare coloro a cui ci indirizziamo. Ci risulta che tra i piú di 16.000 italiani residenti a Francoforte molti avrebbero bisogno di informazioni e consigli adeguati a migliorare la loro situazione ed il futuro dei loro figli, ma non riusciamo a raggiungerli.

Il nostro progetto “Genitori informati” per esempio raggiunge un pubblico -molto grato per le informazioni sul percorso scolastico ed il bilinguismo che forniamo, ma che probabilmente se la caverebbe anche senza di noi, dato che usufruisce di mezzi culturali che alla maggior parte degli emigrati mancano. Perché non raggiungiamo i nostri principali “Adressaten” ?

Questo problema ci sembra generale e collegato al venir meno dei luoghi di aggregazione: questi erano presenti in anni passati, ma all’interno di contesti non più riproponibili oggi, sia per mancanza di fondi che per mutamenti politici e sociali.

Proponiamo di avviare una serie di incontri per analizzare la situazione e cercare strategie di miglioramento.

Liana Novelli Glaab per il Coordinamento Donne Italiane di Francoforte e.V.